BLOG ALIMENTARE VETERINARIO
La nutrizione veterinaria secondo MyVetDiet
Il blog sullo stile di vita sano e consapevole da far adottare ai nostri amati cani e gatti.

Alimentazione, Alimentazione cuccioli, Alimenti industriali, Fabbisogno energetico, Patologie

Diete casalinghe per cani e per gatti: chi può prescriverle e chi dovrebbe farlo.


mercoledì 14 novembre 2018


Diete casalinghe per cani e per gatti: chi può prescriverle e chi dovrebbe farlo

Prendendo come esempio il settore della nutrizione umana, cerchiamo di capire chi nel campo veterinario può occuparsi della nutrizione di cani e gatti e chi sarebbe bene che se ne occupasse.

In Italia esiste una legislazione che mette in chiaro quali sono le figure professionali che possono elaborare e prescrivere diete per gli esseri umani. Le uniche figure che possono elaborare e prescrivere diete sono il dietologo, il biologo nutrizionista e il dietista. Tra queste figure l'unica che può effettuare una valutazione fisiologica di un paziente, e del suo stato di salute, prescrivere eventuali analisi, o esami diagnostici, e contemporaneamente prescrivere un piano nutrizionale, è il dietologo, ossia un medico laureato in medicina e chirurgia con specializzazione in scienze dell'alimentazione. Il biologo nutrizionista e il dietista possono elaborare piani nutrizionali, ma solo dopo che un medico ha effettuato un'analisi e una valutazione dello stato fisiologico della persona. Qualunque altra figura professionale che non rientri nelle tre categorie elencate in precedenza se prescrive una dieta commette abuso di professione. Tuttavia, consigli nutrizionali possono essere rilasciati da qualsiasi persona.

Posta questa premessa non si capisce per quale ragione nel campo veterinario, invece, la legislazione non pone nessun limite per la preparazione e la prescrizione di piani nutrizionali per cani e per gatti e quindi qualunque persona potrebbe rilasciare diete per animali senza commettere alcun reato. Infatti, in rete è pieno di siti che permettono direttamente al proprietario di calcolare il fabbisogno del proprio animale, che danno indicazioni sui quantitativi e sugli alimenti da somministrare, senza prendere in considerazione il ruolo del medico veterinario nella valutazione dello stato di salute dell'animale.

Sempre più spesso capita di vedere piani nutrizionali, anche per animali affetti da patologie, preparati da persone che non sono laureate in medicina veterinaria e che non hanno richiesto una valutazione fisiologica e dello stato di salute dell'animale da parte del veterinario curante prima di prescriverlo. Inoltre, è altrettanto vero che ci sono numerosi veterinari che formulano diete senza avere delle basi specifiche di nutrizione, offrendo indicazione generiche sulle quantità di cibo da somministrare, senza aver effettuato una valutazione nutrizionale del paziente e calcolato il suo fabbisogno energetico. Alcuni veterinari commettono l'errore di dimenticare che ci sono dei fabbisogni minimi nutrizionali che devono essere soddisfatti per mantenere in salute un loro paziente e, davanti ad un proprietario che vuole passare ad una dieta casalinga per l'animale, invece che consultare un collega esperto in nutrizione, o utilizzare un software che gli permetta di calcolare i fabbisogni minimi di tutti i micronutrienti per quell'animale, insistono perché venga utilizzato un alimento commerciale oppure scelgono di preparare una dieta "alla buona" con solo carne, verdura e carboidrato, senza porsi il problema di verificare se la dieta formulata rispetti i reali fabbisogni nutrizionali di quel paziente.

Negli ultimi anni sempre più proprietari, anche a seguito di servizi giornalistici che "demonizzano" il pet food, stanno decidendo di abbandonare gli alimenti industriali per passare ad una dieta home-made per il cane o per il gatto. Queste persone sono accumunate dal pensiero che questa scelta gli permetta di preservare la salute del loro animale, ma non sono in grado di rendersi conto che una dieta casalinga squilibrata può creare molti più danni alla salute di un animale rispetto ad un alimento industriale completo e di buona marca.  Il messaggio che spesso non viene percepito dai proprietari, e a volte neanche da alcuni veterinari, è che non sarà una "lotta" tra gli alimenti industriali e la dieta casalinga a decretare se far rimanere in salute un animale, ma che, indifferentemente da industriale o casalinga, l'alimentazione che si sceglie deve avere specifiche caratteristiche: soddisfare il fabbisogno energetico del singolo animale, essere di buona qualità, rispettare i fabbisogni minimi dei vari nutrienti e mantenere un corretto equilibrio tra questi, nonché deve sempre essere scelta e personalizzata per ogni singolo soggetto e il suo stato di salute, e solo dopo avere effettuato una valutazione nutrizionale dell'animale.

Ad oggi esistono medici veterinari specializzati in nutrizione che, anche se non "ufficializzati" dalla legislazione italiana, dedicano la loro professione a preparare diete casalinghe, industriali o miste personalizzate per i singoli pazienti. Sarebbe ideale, per preservare davvero la salute di un animale, avvalersi di queste figure per la prescrizione di piani nutrizionali corretti per cani e per gatti, soprattutto quando affetti da particolari patologie, evitando sempre, e comunque, il fai da te, la prescrizione di una dieta senza il calcolo del fabbisogno energetico dell'animale e senza controllare i fabbisogni nutrizionali minimi dei singoli nutrienti, soprattutto se la dieta verrà mantenuta per lungo tempo.


Lascia un commento

Prima di lasciare il tuo commento, raccontaci qualcosa di te: sei un utente già registrato al sito?


Sono già registrato su MyVetDiet.it
Sono un nuovo utente e non sono ancora registrato su MyVetDiet.it




Autorizzo ai sensi del Regolamento (UE) n. 679/2016 il trattamento dei miei dati personali
Accetto le condizioni contrattuali di MyVetDiet




Tags

alimentazione casalinga canealimentazione cani quantitàalimentazione casalinga gattoalimentazione del cane diabeticoalimentazione naturale canealimentazione naturale gattoalimentazione per gattialimentazione sana canealimentazione sana per canialimentazione Weimaranerf 7 mesicalcoli cane alimentazionecalcolo cibo canecalcolo fabbisogno energetico canecalcolo fabbisogno energetico del gattocalcolo fabbisogno proteico cane anzianocalcolo quantità cibo canecalcolo razione alimentare cane anzianocalorie crocchette per cani anziani7172dieta casalinga per canedieta casalinga per gattidieta casalinga per canidieta casalinga per gattodieta molto ricca di proteine gattidieta molto ricca di proteine cani79diete a bassa densità energetica per gattodose giornaliera crocchette gatto cuccioloelaborazione dieta veterinariafabbisogni alimentari cane anzianofabbisogno calcio cane115115programma per diete caneprogramma per diete gattoquante proteine deve assumere un cane anzianoquanti grammi di crocchette deve mangiare un canequanti grammi di crocchette deve mangiare un cucciolo di 3 mesiquanti grammi di crocchette deve mangiare un cucciolo di bulldog francesequanti grammi di crocchette deve mangiare un cucciolo di pastore tedescoquanti grammi di crocchette deve mangiare un cucciolo di Weimaranerfquantità cibo cucciolo canequantità cibo cucciolo 4 mesiquantità cibo cucciolo gattotabella alimentazione casalinga cane anzianotabella dosi cibo per canisoftware alimentazione bilanciata canisoftware alimentazione bilanciata gatti

In questo sito internet potrebbero essere utilizzati cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di questi cookie. CHIUDI - LEGGI DI PIÙ